Bonus energia per le famiglie, via alle domande
Aperti i termini per richiedere gli aiuti alle famiglie sul caro-bollette. Da oggi, lunedì 16 maggio, è possibile presentare le domande. L’intervento è stato approvato dalla Giunta provinciale di Trento. Va a favore dei nuclei familiari la cui condizione economica si è aggravata per l’eccezionale aumento dei costi energetici e che non hanno i requisiti per accedere alle compensazioni integrative temporanee sui costi di luce e gas stabilite dall’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente (ARERA) per l’anno 2022 e che nell’anno 2021/22 non sono beneficiarie di assegno unico provinciale. Si tratta di un aiuto che esula dall’Assegno unico provinciale. Per informazioni, basta andare sul sito: https://ripartitrentino.provincia.tn.it/Misure/Misure-attive/CARO-BOLLETTE
Diplomati in Alto Adige 22 pastori
Diplomati in Alto Adige 22 pastori. Hanno partecipato ad un corso di circa 100 ore di lezione alla Scuola professionale per l'agricoltura e l'economia domestica Salern di Varna. Hanno imparato tecniche di conduzione degli animali, cura delle loro condizioni di salute, protezione delle mandrie e gestione sostenibile dei pascoli. Nei giorni scorsi si è svolta la consegna dei certificati. Il prossimo anno si terrà un altro corso di formazione.
Coronavirus, in Alto Adige nessuna vittima e 78 contagi
Non ci sono statre vittime da covid-19 in Alto Adige e sono 78 i casi di contagio su 702 tamponi. Sono 41 i pazienti ricoverati nei normali reparti ospedalieri, 24 nelle strutture private convenzionate, nessuno in terapia intensiva. 2799 le persone in quarantena.
Mobilità, il treno dell’Alto Adige premiato a Parigi
Mobilità, il treno dell’Alto Adige premiato a Parigi. “La rivista Ville, Rail & Transports ha assegnato il “Grand Prix des Régions” alla Provincia di Bolzano per la linea della Val Venosta Merano-Malles e la sua elettrificazione. "Premiato l'impegno per una mobilità pulita e intelligente” ha detto l'assessore Alfreider.
Merano, arriva per la prima volta la Bimbimbici
Domenica 22 maggio andrà in scena, per la prima volta a Merano, la Bimbimbici, una pedalata in sicurezza organizzata dal Comune di Merano in collaborazione con FIAB (Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta) e STA (Strutture Trasporto Alto Adige) con l’intento di promuovere l’uso dei mezzi a pedali in particolare tra giovani e giovanissimi. “La nuova fiaba della bicicletta”: questo è il sottotitolo della manifestazione: per vivere insieme una domenica da favola in sella alla propria bici, bambini e bambine portranno travestirsi da personaggi della fiabe. Il ritrovo è previsto per le 10 in piazza della Rena.
Attività estive, stop ai "gruppi bolle"
Novità per i giovani che parteciperanno alle attività estive: si allentano le misure anticontagio. Stop ai cosiddetti “gruppi bolle": saranno riattivati i momenti di relazione e presenza fra bambini e ragazzi di gruppi diversi durante tutto l’arco della giornata. La Provincia di Trento ha varato le nuove disposizioni in vigore da mercoledì 18 maggio fino al prossimo 15 settembre. Resta, invece, l'obbligo della figura del referente aziendale Covid.
Coliving, nel Vanoi arrivate cinque famiglie
Nel Vanoi sono arrivate cinque nuove famiglie grazie al progetto di Coliving. A loro sono state consegnate le chiavi degli alloggi di Itea spa e del Comune di Canal San Bovo. Si tratta di 10 adulti e 10 bambini - provengono da Padova, Castelfranco Veneto, Marostica, Verona e Conegliano, e hanno deciso di cambiare vita, trasferendosi in Trentino. Gli appartamenti sono stati messi a disposizione con un contratto di comodato gratuito di 4 anni, come previsto dal progetto, che è nato nel 2020 all'interno del Distretto famiglia degli Altipiani Cimbri e ha già portato a Luserna 4 famiglie con 9 bambini-
Insegnanti di sostegno a rischio fuga in Trentino

Insegnanti di sostegno a rischio fuga in Trentino. A lanciare l'allarme il sindacato di categoria della Cgil. Il 12 maggio, infatti, nel resto d’Italia si sono aperte le graduatorie provinciali per chi ha il titolo di specializzazione (Tfa) e grazie ad un recente emendamento inserito nel decreto Mille Proroghe tutti gli insegnanti specializzati in sostegno inseriti nelle graduatorie di altra provincia o che intendono inserirsi cancellandosi dalle graduatorie trentine, al termine di un anno d’insegnamento, potranno entrare in ruolo, cioè ottenere un contratto a tempo indeterminato senza dover superare anche un ulteriore concorso. “Una piccola rivoluzione che ha lo scopo di dare risposte ad un settore particolarmente delicato per la scuola – ammette Cinzia Mazzacca, segretaria provinciale della Flc Cgil del Trentino -. Quello del sostegno, infatti, è un ambito particolarmente in sofferenza che vive una contraddizione: molti insegnanti precari con titolo idoneo ad essere assunti non vengono stabilizzati nonostante la disponibilità di posti per il ruolo”. Se Roma è intervenuta per sanare questa situazione, nulla ha fatto la Provincia di Trento, accusa il sindacato.  Ora con l’apertura delle graduatorie nelle altre regioni molti insegnanti specializzati in sostegno si stanno cancellando dalle graduatorie provinciali per iscriversi in quelle di altri territori. La richiesta è di assumere a tempo indeterminato gli insegnanti specializzati in sostegno, anche se privi dell’abilitazione.

Mancanza di sicurezza, chiuso cantiere a Madonna di Campiglio
Chiuso un cantiere per la ristrutturazione di un albergo a Madonna di Campiglio. Dai controlli dei carabinieri e degli ispettori dell'Unità operativa prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro dell'Azienda sanitaria sono emerse evidenti inadempienze in materia di sicurezza per i lavoratori. In particolare non c'erano le misure di protezione delle cadute dall'alto: in alcuni punti le altezze erano fino a 9 metri. Fuori norma anche l'impianto elettrico. Sono poi state accertate la mancanza di locali idonei per la consumazione dei pasti da parte degli operai, la mancanza di segnaletica e l'assenza di materiale sanitario per il primo soccorso. Oltre alle sanzioni previste è stata anche sospesa l'attività della ditta capofila a cui è stata affidata la realizzazione del progetto.
Trento Summer Festival, arrivano Gabbani e Nannini
La grande musica farà da colonna sonora alle serate estive di Trento. Nell'esclusiva cornice di piazza Duomo dal 29 al 31 luglio torna il Trento Summer Festival: tre concerti da non perdere, tutti alle 21, per tre diversi target di pubblico: la prima serata, il 29 luglio, protagonista sarà Francesco Gabbani: ha vinto per due volte il Festival di Sanremo, nel 2016, anno in cui si è classificato primo nella categoria "Nuove Proposte" con il brano Amen e nel 2017 nella categoria "Big" con il brano Occidentali's Karma, diventando il primo cantante nella storia del Festival di Sanremo ad aver vinto nelle due principali categorie della manifestazione canora in due edizioni consecutive. Si saprà, invece, nei prossimi giorni l'artista che si esibirà il 30 luglio. Appuntamento imperdibile, infine, quello del 31 luglio, perché all'ombra del Nettuno si esibirà Gianna Nannini. Occasione per ascoltare tanti dei successi intramontabili che hanno segnato oltre 40 anni della sua carriera musicale. Il Trento Summer Festival, ideato da Roland Barbacovi fondatore di Showtime Agency e Alessandro Raffaelli editore di Radio Italia Anni 60, è giunto alla settima edizione ed è diventato un appuntamento fisso nell'estate trentina, atteso dai tanti amanti della musica, che giungono in città da tutta Italia. Prevendita da martedì 17 maggio alle 12.
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.